Tempo di lettura: 3 Minuti

Se qualche anno fa, qualcuno avesse chiesto come si preparare il caffè, le risposte sarebbero state due: moka ed espresso, qualche avventuroso avrebbe detto anche americano

Oggi con tutti i metodi di estrazione disponibili, può diventare difficile decidere come farsi un caffè, pour-over o cold drip? Areopress? Chemex?

In questa guida vedremo cinque metodi alternativi alla moka e all’espresso per l’estrazione del caffè.


French Press

Come funziona

Per l’infusione a caldo con il metodo french press, il caffè macinato (di grana medio grossa) viene messo nel bricco di vetro, si aggiunge poi l’acqua portata ad ebollizione, si mescola e si lascia in infusione per 5/7 minuti. Si chiude il bricco con il coperchio e si abbassa lo stantuffo per portare nella parte bassa i fondi del caffè.


Che caffè si ottiene

Con una macinatura media grossa si ottiene un caffè di medio corpo dalla bassa acidità, la rete in metallo della caffettiera french press permette agli olii presenti nel caffè di essere estratti ed arrivare nella tazza (a differenza di quello che si otterrebbe con un filtro in carta). Anche con una macinatura media è possibile trovare dei fondi nella tazza.


Cosa occorre

Una caffettiera french press

Chemex

Come funziona

Per un caffè drip con il Chemex, il caffè macinato (di grana media) viene messo nel filtro in carta nella parte alta della caffettiera, si utilizzano 55g di caffè ogni litro d’acqua (per circa 6 tazze). L’acqua portata a 90/96° viene versata sul caffè, inizialmente una piccola parte (il doppio in peso rispetto al caffè), lasciando che il macinato si bagni bene per almeno 30 secondi, successivamente il resto dell’acqua viene versato in maniera continua, lentamente e con movimenti circolari. Per l’estrazione occorrono in totale circa 5 minuti.


Che caffè si ottiene

Il filtro del Chemex è molto spesso, rendendo l’estrazione più lenta e il contatto fra acqua e caffè più lungo, il caffè che se ne ricava può avere note amare, ma non contiene sedimento


Cosa occorre

Una caffettiera Chemex, filtri in carta per Chemex, un bollitore, una bilancia con timer

Aeropress

Come funziona

Ogetto portatile di culto per appassionati di caffè viaggiatori, mettendo il caffè macinato nel cilindro, aggiungendo acqua e pressando con il secondo cilindro che scorre all’interno del primo, si ottiene un’estrazione in meno di un minuto.


Che caffè si ottiene

L’AeroPress è un prodotto versatile che permette di ottenere diverse estrazioni in base alla grana del macinato. Il risultato è comunque sempre un caffè dal gusto rotondo e molto ricco di aromi.


Cosa occorre

Una caffettiera AeroPress, filtri in carta per Aeropress

V60

Come funziona

Il principio è la percolazione come nel Chemex, ma il V60 è sicuramente più compatto e ha delle differenze importanti, dal tipo di filtro alla forma del cono. Per 2 tazze occorrono 25gr di caffe macinato medio fine e 400 gr di acqua, dopo 45 secondi di preinfusione con 50 gr di acqua si continua ad aggiungere la restante, finendo l’estrazione in circa 2 minuti e mezzo.


Che caffè si ottiene

Un caffè senza sedimenti, dal sapore pieno senza segnali di amaro.


Cosa occorre

Una caffettiera V60, filtri in carta per V60, un bollitore, una bilancia con timer

Cold drip

Come funziona

Il caffè viene estratto con acqua fredda che attraversa lentamente (dalle 10 alle 24 ore) il caffè macinato grosso.


Che caffè si ottiene

L’estrazione a freddo e la lentezza combinate producono un caffè che non solo è freddo ma estremamente forte e senza nessuna nota amara o acida.


Cosa occorre

Un sistema di cold drip

Torna su